Giovanni “2×4” Filocamo

Giovanni “2×4” Filocamo

Giovanni Filocamo è nato a Genova nel 1978, si è laureato in fisica nel 2003 con una tesi sulla teoria del caos e sue applicazioni in campo atmosferico e climatologico. Attualmente tecnologo per il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche).

Si occupa sopratutto di divulgazione scientifica in diversi ambienti: progettazione di mostre e laboratori interattivi soprattutto per le scuole, scrittura di libri e articoli, Progettazione e realizzazione ci conferenze-spettacolo teatrali, progettazione museale e legata alla grafica.

Si occupa anche di ricerca nella matematica legata a altri ambiti come le neuroscienze e la filosofia.

Web-designer, fotografo, subacqueo e grande appassionato di musica e film ha un CV molto ricco e una grande voglia di comunicare e “acchiappare” nuove idee per trasmettere emozioni e anche per viverle.

Sito internet [www.giovannifilocamo.com]

Alcuni approfondimenti

Si occupa di divulgazione scientifica in diversi ambiti: ha cominciato questa carriera come animatore scientifico per il Festival della Scienza di Genova e successivamente promosso nello staff di formazione e gestione.
Successivamente coinvolto attivamente nella progettazione e nell’organizzazione di eventi culturali per decine di progetti di mostre e laboratori interattivi, mostre interattive, progettazione di nusei.
Nel 2005 progettazione per il Festival della Scienza di Genova il laboratorio interattivo “La Fisica in Ballo”, che ha come oggetto il parallelo fra la fisica e il Tango argentino, come culmine di una ricerca condotta sul movimento e sulle interazioni fra corpi. Nello stesso anno scrive anche un saggio breve sull’argomento. Da questo anno la progettazione per il Festival della scienza diventò una costante: ogni anno vengono progettati diversi eventi che hanno sempre avuto successo tra cui, ogni anno, una importante mostra interattiva di divulgazione scientifica. Dopo il laboratorio è stata ideate la conferenza-spetacolo “Dynamic Tango”, sempre sul rapporto tra fisica e tango, e ha girato molti posti europeti fino ad arrivare in finale per il progetto “WONDERS” di divulgazione scientifica europea.
Dal 2006 si vuole cominciare un nuovo progetto e Filocamo è project manager di “MateFitness – La palestra della matematica”, un progetto di divulgazione e diffusione della matematica promosso dal CNR, il Festival della Scienza. Nel 2012 Google ha scelto MateFitness, volto a promuovere una nuova cultura della matematica attraverso il gioco e l’approccio interdisciplinare, tra le iniziative destinatarie dei ‘charitable givings’ 2011, i contributi di responsabilità sociale per scopi filantropici ed educativi. Unico progetto italiano che ha vinto 100.000 dollari.
Dal 2009 parte una fortunata collaborazione con la casa editrice Kowalski, branch di Feltrinelli, per la stesura di volumi di divulgazione scientifica destinati a diventare bestseller.

Dal 2012 segue il dottorato di ricerca in matematica presso l’Università degli Studi di Genova assieme al prof. Claudio Bartocci. I temi sono molteplici e legati alla didattica, alla logica e alla topologia, ambienti che vengono legati alle neuroscienze.

Partecipazione con conferenze a decine di scuole ed eventi di divulgazione scientifica ogni anno, trasmissioni televisive (“Trebisonda”, “GEO”, “SuperQuark”), radio (“Radio 19”, “Radio 101”), relatore di conferenze nelle scuole, nelle librerie, in piazza, partecipazione a convegni e iniziative di divulgazione scientifica e ospite fisso di alcuni eventi. Partecipazione ai più importanti festival culturali italiani: Festivaletteratura a Mantova (3 edizioni), Festival della mente di Sarzana, Festival della Matematica (2007, 2008 e 2009), Festival della Scienza (tutte le edizioni), “FEST 2008” e molti altri. Ultimamente ha iniziato a fare anche conferenze-spettacolo assieme a Luca Caridà con cui ha creato la compagnia “redshift42”.

  • Nel 2010 è stato selezionato, tra più di 10.000 domande, tra i 200 talenti italiani e invitato al “Festival dei giovani talenti” per dare prova della sua esperienza di comunicatore.
  • Durante il Festival della Scienza del 2012, è stato nominato da parte di Telecom uno dei 10 migliori ricercatori d’Italia entrando così nel gruppo Italiax10.
  • Nel 2013 vince il primo premio del concorso fotografico del CNR nella sezione “Immagini di scienza – Informazione e Comunicazione” con la fotografia “Un dito sulla Terra”

Dal 2009 parte una fortunata collaborazione con la casa editrice Kowalski, branch di Feltrinelli, per la stesura di volumi di divulgazione scientifica destinati a diventare bestseller.

  • “La fisica in ballo”, 2005 Studio 64 Editore.
  • “Il mistero del Più”, 2007 Manni Editore.
  • “Pensalo Bien” (fotografia), 2008 Liberodiscrivere Editore.
  • “Mai più paura della matematica”, 2009 Kowalski Editore  (passato a U.E. Feltrinelli).
  • “Il matematico curioso”, 2010 Kowalski Editore  (passato a U.E. Feltrinelli).
  • “Mai più paura della fisica”, 2011 Kowalski Editore
  • “Il matematico continua a curiosare”, 2013 Kowalski Editore.

Tango Argentino

Logo Dynamic Tango - nero newGiovanni si avvicina al Tango argentino a Genova nel 2004 e da allora studia assiduamente e con regolarità in Italia e a Buenos Aires dove è stato tre volte. Nel 2008 ha partecipato al Campionato Mondiale di Tango argentino a Buenos Aires ottenendo un buon posizionamento. Di seguito solo alcuni dei maestri con cui ha studiato, in Argentina, in Italia e presso rinomati festival internazionali.

Sebastian Arce e Mariana Montes – Adrian Aragon e Erika Boaglio – Gustavo Naveira e Giselle Anne – Roberto Herrera – Esteban Moreno e Claudia Codega – Diego “El pajaro” Reimer e Mecha – Pablo Villaraza e Dana Frigoli – Artisti dello Studio di danza  DNI – Julio Balmaceda e Corina De la Rosa – Osvaldo Zotto e Lorena Hermocida – Gaspare Gibaldi – Geraldine Rojas e Ezequiel Paludi – Javier Rodriguez e Andrea Missé – Graciela Gonzales – Sergio Chiaverini e Francesca Brandi – Fabio Michelini e – Mara Maranzana e Michele Usoni – Alex Cantarelli e Mimma Mercurio – Germano Scaperrotta e Anna Rivolta – Barbara Carpino e Claudio Forte – Fausto Carpino e Veronica – Leandro Palau e Romina Godoy – Mariano “Chicho” Frumboli – Ezequiel Farfaro e Lucia Mazer – Cecilia Garcia – Alberto Colombo e Alessandra Rizzotti – Sergio Natario e Alejandra Arrué – Federico Naveira e Ines Muzopappa – Ariadna Naveira e Fernando Sanchez – Olga Besio – Fabian Peralta e Cristina Sosa – Ramiro Gigliotti e Elina Roldan – Jorge Dispari e Mari del Carmen – Osvaldo e Coca  -Artisti della “Escuela argentina de Tango” – Pablo Ojeda e Beatriz Romero – Susanna Miller  – Pedro Monteleone …

Logo per il sitoHa collaborato per quattro anni con una delle più importanti realtà del Tango a Genova (TiTangoMilonga Brava) sia come  insegnante che come Dj. È stato autore del laboratorio didattico interattivo “La fisica in ballo” presentato in varie location fra cui il Festival della Scienza di Genova e del progetto “Dynamic Tango” (laboratorio interattivo e conferenza-spettacolo) che è stato presentato in diversi contesti europei tra cui “Science on Stage” organizzato dall’ESA (European Space Agency), al progetto “WONDRES” promosso dall’EUSCEA, e all’Euro Science Open Forum “ESOF 2008 Barcellona”. In tutte queste occasioni si è esibito in una performance di ballo.
Nel 2010 nasce il progetto “SpeedTango”, progettato assieme a Sergio Chiaverini e Francesca Brandi (www.sergioyfrancesca.com) responsabili della Milonga Brava e di una scuola genovese molto importante. Il progetto consiste nel far ballare le persone tappando i loro occhi e poi far giudicare (attraverso una via digitale molto avanzata) tutte le persone con cui hanno ballato. In questo modo è possibile avere un giudizio imparziale e interessante dal punto di vista psicologico. In seguito, viene organizzata una lezione per “tappare i buchi” più profondo che sono venuti fuori dai loro giudizi.

Giovanni è anche un autore, in merito al Tango argentino ha pubblicato per “Liberodiscrivere” due volumi: “La fisica in ballo” che esplora alcuni paralleli fra il Tango argentino e la fisica e “Pensalo Bien” un lavoro fotografico in bianco e nero nelle milongas di Buenos Aires.

Giovanni Filocamo 2x4